La storia di Curzola

La storia di Curzola

La storia di Curzola (Korčula)

Korcula ha una storia simile con altre parti dell’arcipelago dalmatian. I primi abitanti conosciuti di Korcula erano tribù di Illyrian che hanno occupato una grande zona di Dalmatia. Hanno vissuto dall’agricoltura e dalla pesca. È ancora possibile vedere sull’isola i loro monticelli di sepoltura di pietra, a forma di approssimativamente come cono smussato. Sull’arrivo dei Greci antichi, Korcula ha stato bene ad una colonia greca. Tuttavia, non hanno fatto tentativi a intergrate con il Illyrians, che ha continuato sia il loro lifestyle tribale che la loro esistenza separata. Sembra che i Greci non si sono associati mai con il Ilyrians, possibilmente dovuto Illyrians che è percieved come parte di una condizione sociale più bassa. Un documento importante da questo periodo è un ridurre in pani di pietra chiamato ‘lo psephism da Lumbarda ‘(quarto secolo BC) la piastra di pietra, scritta nel Greco antico, è inequivocabile circa l’esistenza di Korcula town.This è il più vecchio documento redatto trovato sul territorio del croatia. Fortunatamente, questo relic dal passato può ancora essere visto nel museo della città del Korcula.

Parecchi secoli più successivamente, nel settimo ANNUNCIO di secolo, i croats sono venuto al litorale adriatico, le prime tribù dalla valle fertile di Neretva. I primi croats sono arrivato sull’isola di Korcula nel nono secolo in anticipo.

Lion of St Mark (Winged Lion of Venice) in KorculaPoco tempo dopo, il Venetians è arrivato in Korcula nel decimo secolo e dovevano regolare Korcula in funzione e a riposo fino al quattordicesimo secolo. Un documento storico significativo da questo periodo è “statuto della città e dell’isola di Korcula” da 1214. Rivela e spiega una parte grande di storia culturale ed economica del Korcula fino al sedicesimo secolo.

Il periodo dorato per Korcula aveva luogo fra i tredicesimi e quindicesimi secoli, poiché era allora che la forma attuale della vecchia città è stata acquistata attraverso la costruzione delle costruzioni importanti.

La maggior parte di questi possono ancora essere visti oggi. Aveva luogo durante questo periodo che il Venetians ha lasciato al relativo contrassegno distintivo sulla coltura e sull’architettura del Korcula, che è stata conservata bene per le generazioni future.

Tuttavia l’esistenza del Korcula doveva essere lontano da serene. Con un’esistenza sulle frange del veneziano dichiari il territorio, Korcula ha vissuto con un pericolo omnipresent dell’avanzamento del ottoman su esso è gradini della porta. Korcula doveva testimoniare ed eroico partecipare in varie battaglie con l’impero apparentemente invincible del ottoman. Una delle battaglie più famose aveva luogo in 1571, contro il capo navale Uluz Alija del Ottoman, che ha tentato di saccheggiare Korcula.

Malgrado essere abandonned ad un destino apparentemente inevitabile dal garrison veneziano, dagli uomini locali e dalle donne, sia dalla città che i villaggi circostanti, mobilised in difesa di questa città strategica. Con combattimento valiant, comunque anche una tempesta fortunata, il Korculans riusciti per difendere la città e per respingere i invaders, conservando la loro vita e Korcula in se.

Old print of Kanavelic Tower

Con la recessione ed il declino nel commercio mediterraneo, comunque anche tramite la scoperta dell’America, Korcula, con molte altre parti dell’Adriatico ha cominciato a soffrire il declino economico e culturale, così come il chicanery politico.

L’ondulazione dalla Francia rivoluzionaria doveva avere un effetto significativo su Korcula. Poichè la città dichiara sbriciolato davanti gli eserciti di Napleonic, Venezia doveva perdere il relativo dominace sopra l’Adriatico con il Trattato di pace di Campoformio in 1797. Dopo che la caduta del veneziano dichiari in 1797, Korcula si è transformato in in parte dell’egemonia austriaca austriaca di empire.The era dura durante un secolo

Sulla caduta dell’impero austriaco alla conclusione della prima guerra mondiale, Korcula si è transformato in in parte del regno dei serbi, dei croats e degli Slovenes sotto l’accordo de Versailles.

Più successivamente, sulla dichiarazione del dictatorship del re Alexander, il paese è stato cambiato titolo la Iugoslavia. D’ora in poi, Korcula doveva ripartire la storia turbolenta della Iugoslavia, rimanentegli una parte fino al 1991, quando il croatia sta bene ad un independent dichiara.

Generalmente durante il ventesimo secolo, Korcula ha cominciato sviluppare la relativa industria del turismo. I primi viaggiatori sono arrivato negli anni 20, anche se esso non avevano luogo fino agli anni 60 che il turismo totale ha cominciato espandere, permanente cambiando la faccia dell’cantieri navali e città di pietra di masonery, ad uno degli hotel, i marinas ed i ristoranti.